Case Study

Natumia

SANE, DIETETICHE,

DEPURATIVE, FRUTTOSISSIME.

Dammi un nome naturale

Cosa sono? Naturalmente le tisane della Biologa nutrizionista Simona Spoto. Bevande che ci hanno dato un bel po’ da fare quando è arrivato il momento di creare il loro brand name. L’impresa ha chiesto la ricerca di un nome che raccontasse la naturalità delle tisane, la loro essenza alla frutta, ideale per la dieta di chi vuole prendersi cura della propria salute in modo del tutto naturale.
È proprio il caso di dire che una volta assunto il giusto atteggiamento da “panismo sentimentale”, la nostra copy si è fiondata nel progetto. Le proposte erano varie ma una fra tutte ha fatto colpo sulla nostra committente, fino a essere la sua scelta: Natumia. Un brand name che è frutto di un blend fra due parole: natura e mia, e con il quale abbiamo voluto esaltare quell’idea di cura del proprio benessere naturale, che sta al centro del brand.

Logo design

VESTIMI SECONDO NATURA

È dopo il nome, ci vorrà pure un vestito da indossare, eh. Come lo vestiamo?
La palla qui è passata all’art director che – in confronto costante con la nostra nutrizionista – ha trovato il giusto linguaggio visivo per creare un logo design che raccontasse al meglio la sua visione di naturalità, in linea all’obiettivo e al pubblico del brand.
Il risultato? Un logo dalle forme morbide e armoniche, così come in armonia ci si sente col proprio corpo, dopo aver provato le fruttose tisane Natumia.

Packaging

PER NATUMIA UN NATU-PACK

Bene, il nome ce lo abbiamo e anche il logo. Ma dove mettiamo le tisane Natumia? Ci vuole un pack!
È così che l’art director ha progettato per la confezione delle tisane, un visual design che parlasse “al naturale” come tutto il resto, del resto…
Et voilà! Dei barattoli in metallo, personalizzati in base alla frutta contenuta nella tisana stessa. Colorati, freschi, in sintonia con i colori mediterranei del prodotto: della serie “buone anche da guardare…”.

Location:

Palermo

Cliente:

Dottoressa Simona Spoto

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Diacomm